guida al conto energia

Si sente spesso parlare del Conto Energia ma non sono molte le persone che sanno di cosa si tratti effettivamente. Il Conto Energia è un meccanismo di incentivazione che nasce in Italia nel 2005, un meccanismo che offre la possibilità a tutti coloro che decidono di installare un impianto fotovoltaico presso la loro abitazione ma anche presso una ditta o un'azienda di poter ottenere un riscontro economico dalla produzione di energia elettrica.

Si tratta ovviamente di un incentivo statale, è lo Stato quindi che riconosce ai cittadini la possibilità di ottenere questo contributo sull'energia anche se poi l'ente pubblico che si occupa di tutto è in realtà il GSE ossia il Gestore dei Servizi Energetici. La richiesta quindi per poter rientrare nel Conto Energia deve essere fatta direttamente al Gestore dei Servizi Energetici e deve essere inviata in modo immediato non appena l'impianto è stato installato ed è entrato in esercizio, ha cioè iniziato effettivamente a funzionare. Dobbiamo ricordare però che il Conto Energia può essere richiesto solo ed esclusivamente da tutti coloro che hanno deciso di installare un impianto non inferiore a 1kWp di potenza.

conto energia

Immagine presa da http://www.egaenergia.it

Le caratteristiche del Conto Energia possono variare di anno in anno. Adesso siamo ad esempio arrivati al Quarto Conto Energia, meccanismo di incentivazione questo che viene applicato su tutti gli impianti che sono entrati in esercizio dopo il 31 maggio 2011. Oltre alle eventuali differenze che possono sussistere tra un Conto Energia e l'altro dobbiamo ovviamente ricordare che la tariffa incentivante prevista non è uguale per ogni impianto ma varia anzi a seconda ovviamente della potenza dell'impianto e della tipologia di installazione. Possiamo in generale affermare che minore è la potenza dell'impianto maggiore è la tariffa incentivante che viene offerta, un modo questo per cercare di sensibilizzare i privati a scegliere di installare un impianto fotovoltaico sulle loro abitazioni e per cercare così di creare delle città che siano davvero anno dopo anno sempre più green.

Il Conto Energia può ovviamente anche essere integrato con altre tipologie di incentivi statali, incentivi che alla fine possono quindi arrivare a creare un ingresso economico tale da aiutare coloro che hanno deciso di installare un impianto fotovoltaico a ripagarlo nel minore tempo possibile, ad abbattere i costi delle bollette dell'energia elettrica e anche in molti casi ad ottenere un piccolo ingresso mensile extra. Il Conto Energia deve quindi essere considerato come uno strumento indispensabile per coloro che vogliono avere case e aziende sempre più green, un vero e proprio aiuto economico davvero eccezionale.

Ovviamente dobbiamo ricordare che il Conto Energia è un meccanismo incentivante che non può essere sfruttato per tutta la durata dell'impianto. Il Conto Energia può infatti essere sfruttato per un tempo massimo di 20 anni a partire dalla messa in esercizio dell'impianto, un tempo comunque molto lungo che è quasi pari alla vita dell'impianto stesso se consideriamo che un pannello fotovoltaico ha una vita che va dai 20 ai 30 anni al massimo.

Articoli Correlati

Energia eolica

Energia eolica

guida all'energia eolica Leggi tutto -> ..

Energia dai rifiuti

Energia dai rifiuti

guida su come estrarre energia dai rifiuti Leggi tutto -> ..

Energia geotermica

Energia geotermica

guida all'energia geotermica Leggi tutto -> ..

Energia solare

Energia solare

guida all'energia solare Leggi tutto -> ..

Incentivi statali fotovoltaico

Incentivi statali fotovoltaico

guida agli incentivi statali per il fotovoltaico Leggi tutto -> ..

Fotovoltaico

Fotovoltaico

guida al fotovoltaico Leggi tutto -> ..