Come risparmiare con la bioedilizia, costruendo case in legno

La bioedilizia è la pratica di costruire immobili ed abitazioni senza danneggiare l’ambiente, durante tutta il percorso che va dalla progettazione alla costruzione finita. Uno degli esempi più diffusi di bioedilizia è la costruzione di case in legno prefabbricate, che oltre ad essere meno nocive per l’ambiente ci permettono anche di risparmiare molti soldi in termini di efficienza energetica.

Una casa in legno ha molti pregi, a partire dalla sua costruzione, che è molto più veloce di una casa tradizionale in muratura, e solo per questo motivo più economica e più ecologica. Una volta terminata la costruzione il risparmio è assicurato e duraturo nel tempo. Le proprietà intrinseche di un materiale come il legno danno la possibilità di risparmiare su bollette di luce e riscaldamento.

Il legno è un materiale che traspira in maniera naturale per sua caratteristica, permettendo al vapore di fuoriuscire e diminuire l’accumulo di forte umidità all’interno dell’abitazione. Assieme ai materiali naturali igroscopici utilizzati per l’isolamento della muratura, la regolazione dell’umidità ambientale avviene tramite uno scambio naturale di umidità, assorbita dal legno quando è in eccesso e rilasciata nei momenti di siccità. Grazie alla coibentazione termica la casa in legno risulterà più fresca d’estate e più calda d’inverno rispetto alle abitazioni tradizionali. Queste caratteristiche consentono quindi un grande risparmio sia sulle spese di riscaldamento invernali che su quelle di condizionamento nei periodi caldi.

Un secondo punto di forza delle case prefabbricate ecologiche è la grande importanza che viene data alla luce naturale. Nella costruzione di questo tipo di case, la presenza di ampie vetrate e tetti trasparenti (completamente o parzialmente) è ormai diventato un must. Senza stare a sottolineare l’incredibile influenza positiva sull’umore e sui comportamenti dell’uomo della luce solare, far entrare tanta luce naturale si riflette anche sul risparmio economico. L’illuminazione artificiale sarà necessaria solamente quando è buio, riducendo così il consumo di elettricità; durante il giorno invece, grazie agli alti livelli di isolamento raggiunti da una casa in legno, la luce del sole avrà meno dispersione rendendo meno necessario l’utilizzo delle lampadine. Durante l’inverno inoltre, una grande quantità di luce in entrata significa anche riscaldamento naturale, contribuendo ad un ulteriore abbassamento dei costi.

Una casa in legno è totalmente ecologica: quando il suo ciclo di vita è giunto al termine la demolizione è molto più semplice delle case in muratura, e i materiali possono essere facilmente riciclati senza nessun danno per l’ambiente. Questo non significa che sia meno solida di una casa in mattoni, infatti il grado di resistenza è identico per i due tipi di case.

In più il legno ha grandi proprietà antisismiche: nelle zone ad alto rischio sismico (come ad esempio Stati Uniti occidentali o Giappone) infatti la costruzione di edifici in legno è molto utilizzata per la sua bassa massa inerziale e per la capacità di sopportazione del legno alle spinte del sisma.

Articoli Correlati

Risparmiare con l'aria condizionata

Risparmiare con l'aria condizionata

guida su come risparmiare con l'aria condizionata Leggi tutto -> ..

Risparmiare sul carburante auto

Risparmiare sul carburante auto

guida su come risparmiare il carburante auto Leggi tutto -> ..

Risparmiare sull'elettricità

Risparmiare sull'elettricità

guida su come risparmiare sull'elettricità Leggi tutto -> ..

Risparmiare sul riscaldamento

Risparmiare sul riscaldamento

guida su come risparmiare sul riscaldamento Leggi tutto -> ..

Risparmiare con l'acqua calda e lo scaldabagno

Risparmiare con l'acqua calda e lo scaldabagno

guida su come risparmiare con l'acqua calda e lo scaldabagno Leggi tutto -> ..

Risparmio energetico

Risparmio energetico

guida al risparmio energetico Leggi tutto -> ..